QUANTO AFFIDABILE E’ LA MAPPA DEI TERREMOTI CHE ABBIAMO IN ITALIA E CHE UTILIZZANO I PROFESSIONISTI DEL SETTORE PER COSTRUIRE LE NOSTRE CASE ?

|

Per prima cosa facciamo chiarezza riguardo alla mappa dei terremoti.

 

Se hai già letto il mio report (ma se non lo hai fatto, clicca qui per scaricarlo!) sai già che esistono diverse mappe simiche che hanno significati ben diversi tra di loro.

 

Nell’ambito della sismicità le principali sono comunque 3:

  1. Mappa di pericolosità sismica
  2. Mappa del rischio sismico
  3. Mappa dei terremoti (passati)

Le troverai indistintamente tutte e tre in giro e la maggior parte delle persone le usa indistintamente senza sapere bene quali sono i loro utilizzi reali.

Per la prima delle tre puoi guardare questo articolo.

In generale questa mappa è quella usata per fare i calcoli per la costruzione delle nostre case e indica la forza (in realtà l’accelerazione) che il suolo avrà quando avverrà il massimo sismo previsto per quel luogo.

Come già ho spiegato diverse volte questo sisma massimo previsto non è il sisma massimo che potrebbe arrivare e questo comporta enormi problemi come immaginerai.

Per la mappa del rischio sismico invece ti invito a leggere questo articolo molto esaustivo.

Quello di cui voglio parlarti in questo articolo sono le mappe dei terremoti.

Ovviamente in questa mappa, il nome stesso lo dice, sono riportati tutti i terremoti avvenuti in passato.

Non ha nessun reale utilizzo pratico ma è usata per realizzare altre mappe sismiche come quella della pericolosità sismica che ti dicevo prima.

Già in un precedente articolo ti ho parlato della scarsa affidabilità di questa mappa.

Infatti questa mappa non fa altro che riportare i terremoti ricavati da queste fonti:

  • Biblioteche ecclesiastiche
  • Giornali antichi
  • Manoscritti medioevali
  • Diari privati
  • Perizie tecniche
  • Lapidi ed epigrafi
  • Studi sismologici antichi

Senza dilungarmi troppo penso sia ovvio che l’affidabilità di questi dati è molto bassa.

Primo perché fino a 25 anni fa non esistevano nemmeno strumenti di misura attendibili e di rilevazione della posizione, secondo perché sfido chiunque pensare che dal medioevo a oggi, i documenti in cui questi terremoti erano stati tramandati in maniera completa.

Sicuramente mancheranno centinaia di eventi sismici.

La cosa più difficile comunque resta sempre cercare di far quadrare le diverse informazioni provenienti da fonti diverse.

Infatti ogni terremoto va verificato e questo concetto è spiegato bene in questo altro articolo, dove parlo proprio degli eventi sismici storici.

Se lo leggerai vedrai inoltre che spesso avvengono delle revisioni in questa lista

 

 

Come puoi vedere dalla ottava riga in poi si sottolinea che ben 50 terremoti sono stati tolti per svariati motivi, tra cui principalmente il fatto che diversi sono stati ritenuti falsi.

Ma adesso siamo sicuri che tutti quelli esistenti nell’ultima versione siano effettivamente veri?

La riposta è sicuramente No... ad ogni revisione infatti, sono stati tolti alcuni terremoti e sicuramente anche alla prossima succederà la stessa cosa.

Quindi secondo voi, da 0 a 100, quanto è attendibile la mappa dei terremoti italiana?

Adesso non voglio sparare numeri a caso, come non lo sanno loro che giornalmente ci lavorano e che ogni anno fanno modifiche, difficilmente lo posso sapere io.

Quello che però dobbiamo capire, non è il valore della correttezza dei dati ma il fatto che questi dati sono usati per fare la mappa di pericolosità sismica, su cui poi si basano i calcoli per costruire la tua casa.

 

Qualcuno ti ha mai detto che i calcoli che vengono fatti per realizzare la tua casa sono stati realizzati partendo da queste mappe storiche poco affidabili?

 

Geometri, architetti o ingegneri ti hanno mai consigliato di fare la tua casa usando dati più cautelativi per essere più sicuro?

La risposta anche questa volta è NO. Ne sono certo.

Perché se fai queste domande non sanno neanche da che parte iniziare per rispondere.

E le imprese edili?

Se fai queste domande a loro caschi ancora peggio. Sono in grado, pur di prendersi il lavoro di dirti un sacco dirti anche il contrario.

Mi è già capitato di parlare con qualche mio cliente che era precedentemente andato a farsi fare un preventivo da un’impresa locale.

Nulla contro le imprese locali assolutamente, purchè parliamo di imprese con una certa competenza (che però la maggior parte delle volte non c’è).

Nella maggior parte dei casi, anche loro non sanno niente di sismicità. Si trovano di fronte a un progetto fatto da qualcuno e come dei muli vanno avanti senza sapere stanno facendo quelle cose.

Tanto poi il problema sarà di qualcun altro.

Delle famiglie che rischiano la vita in una casa poco sicura, o del progettista che ha dimensionato la struttura.

Tu andresti da un meccanico a riparare la macchina sapendo che questo deve chiamare qualcun altro per capire cosa c’è di rotto?

Direi di no..

Il meccanico dovrebbe capire il problema e saper sostituire il pezzo guasto.

Se consideri poi che per accaparrarsi il lavoro, vista la crisi che c’è, vi è un continuo abbassamento della qualità dei materiali, capisci che dovresti affidarsi a professionisti.

Mettiamo per un momento che ti piace una particolare autovettura.

E diciamo che nella tua zona esiste un concessionario di quella marca e un concessionario che tratta diverse marche differenti.

Da quale andresti per primo a farti fare un preventivo?

Immagino che non ci siano dubbi, andresti da quello che venda quella precisa marca perché sei sicuro che conosce bene il modello che vuoi acquistare. Sicuramente essendo un rivenditore ufficiale avrà maggiori sconti dalla casa madre, tempi di consegna minori.

Sicuramente comprando da lui ti sentirai più sicuro.

Non c’è ombra di dubbio.

Lo stesso concetto lo dovresti applicare alla costruzione di casa tua.

Anzi, è ancora più fondamentale.

immagine dowload report gratuito

 

Mentre un’auto la puoi comunque cambiare abbastanza facilmente immagino che comprendi che per una casa non è così.

E’ una decisione molto più delicata. La tua casa sarà personalizzata secondo i tuoi gusti e le tue esigenze, che spesso non sono le stesse di un’altra persona interessata ad acquistare.

Ma allora perché la gente si continua ad affidare alle imprese locali?

Principalmente per questi aspetti:

  1. Molto più semplice da trovare, chiedi a qualche amico e parente e facilmente un nominativo lo trovi.
  2. Pensi che visto che il nominativo te lo ha dato una persona che conosci, allora la ditta sia affidabile.

In realtà che un’impresa edile sia consigliata da qualcuno o meno non abbiamo gli strumenti per valutare se sia affidabile o meno.

Qualcuna di queste persone che te l’ha consigliata è mai andata a controllare i materiali che usa?

Ha mai fatto un test di sismicità sulla struttura?

Direi di no anche questa volta.

E’ solo che per noi è molto facile scaricare il problema della scelta dell’impresa.

Invece la decisione che stai prendendo potrebbe avere un grande impatto sul tuo futuro.

Realizzare una casa antisismica, potrebbe salvare la vita alla tua famiglia, e non doverti far passare anni e anni dentro a tende o baracche di fortuna in attesa che lo stato decida di ripagarti.

Sempre che decida di farlo perché non per tutti i terremoti è previsto un risarcimento.

Nel momento che stai decidendo quale impresa scegliere stai consegnando centinaia di migliaia di euro in mano a qualcuno che non sta “lavorando” per te.

Sta facendo i suoi interessi e non i tuoi.

Fermati un attimo e pensa bene a questa cosa, sei sicuro di voler rischiare i soldi di una vita in una casa che potrebbe venire giù?

Non nasconderti dietro alla falsa risposta, ma se lo stato ha dato questi requisiti di sismicità da rispettare allora la mia casa non verrà mai giù.

Già in questo articolo ti ho spiegato che le mappe non sono attendibili. E in altri ti ho detto che comunque poi le case vengono dimensionate per i terremoti previsti nella zona.

Ma non c’è nessuna garanzia contro i terremoti fortissimi che posso comunque avvenire.

Costruire una casa antisismica costa poco di più delle altre, anche se qualche impresa vuole farti intendere che costa il 30% in più per non fartela fare.

Non vogliono fartela fare solo perché non la sanno fare, ricordalo sempre.

Non sanno nemmeno da dove partire.

Non sanno neanche cosa è la mappa dei terremoti.

Adesso che conosci veramente come stanno le cose, hai la possibilità di non sbagliare, come invece sfortunatamente stanno facendo migliaia di italiani ogni giorno.

La mancanza di informazioni sulla situazione italiana porta ogni giorno persone a costruirsi una casa che può essere in realtà la tomba per la propria famiglia.

E il peso di questa decisione adesso che sai la verità è tutto sulle tue spalle.

A presto!

immagine dowload report gratuito

Categorie: Uncategorized