Pro e contro delle case in legno prefabbricate

|

Chi vuole costruirsi casa ha di fronte a sé diverse alternative di materiale: laterizio, cemento armato, acciaio e legno sono solamente alcuni dei possibili tra cui scegliere.
In particolare, negli ultimi anni l’edilizia ha conosciuto uno sviluppo e una diffusione massiccia delle case in legno prefabbricate: andiamo a vedere quali sono i pro e i contro di questo tipo di costruzioni per capire se è davvero la scelta migliore per te.


I pro delle case in legno prefabbricate

 

Il prezzo

La struttura di una casa in legno è solitamente più economica del corrispondente in mattoni: il prefabbricato è, infatti, costruito in minor tempo, si stima intorno ai tre mesi, proprio perché corrisponde ad un processo di assemblaggio delle diverse parti già costruite in precedenza.

Inoltre, la velocità - e facilità - di implementazione consente di effettuare il lavoro con un numero di addetti minore rispetto ad una casa tradizionale, condizione che riduce il prezzo finale.

Ovviamente legni di alta qualità e particolari sistemi di assemblaggio che rendono più rigida la casa, possono incidere in maniera rilevante sul prezzo finale portando anche certi tipi di costruzione in legno a prezzi anche molto superiori a quelle di una casa in muratura.

 

Efficienza energetica

Le case in legno erano nate per garantire un risparmio sulla bolletta per quanto riguarda i costi di riscaldamento, condizionamento e aerazione, derivato dall’efficienza energetica dei materiali utilizzati durante la costruzione: il legno è un materiale naturalmente isolante, il che si traduce nella capacità di mantenere la casa più calda durante l’inverno e, contemporaneamente, più fresca in estate.

Questo gap tra case in legno e casa in muratura, grazie all’avvento di nuovi materiali isolanti si è ridotto notevolmente fino quasi ad azzerarsi nelle case in muratura più performanti che oramai sono obbligatorie per legge.

 

Resistenza sismica

Il legno, oltre ad essere molto leggero, mostra delle caratteristiche strutturali che lo rendono un materiale più resistente alle scosse sismiche rispetto ai mattoni e al cemento di una normale casa in muratura.
Dal punto di vista meccanico, il legno è naturalmente elastico, peculiarità che gli permette di sopportare facilmente le onde sismiche e di assorbirle senza ingenti danni.


I contro delle case in legno prefabbricate

 

Resistenza sismica

Nonostante questa categoria sia stata inserita anche tra i pro, ci sono alcuni aspetti da tenere in considerazione e che non rendono perfettamente funzionale una casa in legno prefabbricata in caso di terremoto.

La struttura è certamente adatta a resistere alle oscillazioni più di una normale casa in muratura, però si danneggia ugualmente: il legno, infatti, assorbe bene il sisma ma subisce delle piccole fessurazioni che, nel lungo termine diventano il veicolo per infiltrazioni d’acqua e aria umida, che portano a far marcire la struttura.

 

Allacciamento delle utenze

Nella maggior parte dei casi, le costruzioni prefabbricate risultano vantaggiose proprio grazie al costo contenuto: ciò che, però, non viene incluso nel prezzo di vendita è il lavoro necessario ad allacciare tutte le utenze, incluso l’impianto elettrico, l’acqua, il riscaldamento e le fognature.

A meno che non siano dei lavori che vuoi eseguire tu, assicurati di richiedere dei preventivi che includano anche tutte queste spese.

 

Deterioramento e peggioramento delle condizioni

Il deterioramento della struttura in legno è causato sia da fattori biotici, come funghi, batteri e insetti, che da fattori abiotici, tra cui il sole, il vento e la pioggia.
Nel primo caso, nonostante gli agenti chimici con cui viene trattato il legno - che possono anche essere nocivi per la salute degli abitanti - a lungo andare gli insetti e i batteri riescono ad infiltrarsi nelle pareti e a rendere inutilizzabile e pericolosa la struttura.
Lo stesso vale per i fattori atmosferici, che consumano il materiale oppure lo fanno marcire.


Resistenza al fuoco

Il legno è un materiale ad alto potenziale di combustione, o almeno lo è quello non trattato: nel caso delle case in legno prefabbricate, le pareti e la struttura sono rivestite di prodotti che le rendono ignifughe.

Non sembra un problema, fino a che non ci si rende conto che il trattamento non dura poi per molto, e cioè per solamente dieci anni: i prodotti utilizzati, oltre all’usura tipica di ogni cosa, sono sottoposti alle intemperie e ai fattori climatici, che ne diminuiscono poco a poco l’efficacia.

 

Conclusioni

Abbiamo visto sia i vantaggi che i lati negativi delle case prefabbricate in legno e ora ci resta da tirare le somme: vale davvero la pena di risparmiare su un investimento così importante come l’acquisto della casa in cui abiterai con la tua famiglia per tutta la tua vita?
Il nostro consiglio è quello di scegliere la qualità sul risparmio, ma, se possibile, di sceglierli tutti e due: ecco perché noi di WonderWall abbiamo deciso di progettare le nostre case con un sistema costruttivo che possa garantire a te e alla tua famiglia la sicurezza che solo un ottimo investimento può dare.

Guida Case legno vs muratura

 

Categorie: Case in legno