LO SBAGLIO PIÙ GRANDE CHE TUTTI FANNO ACQUISTANDO UNA CASA PREFABBRICATA IN LEGNO ( E CHE TU PUOI EVITARE) PARTE 1

|

Se stai pensando di costruire casa in legno in Italia, questo è un articolo con delle informazioni essenziali per costruire qualcosa da tramandare ai tuoi figli e nipoti.

Costruire casa è la spesa più importante che probabilmente farai in tutta la vita.

Sono anni e anni che lavori duro e rinunci a piccoli piaceri quotidiani programmando questo sogno.

Adesso che stai maturando l’idea inizi a cercare informazioni qui e là sul web.

Anzi…possiamo dircelo! – Stai proprio consumando Google a suon di ricerche!

Ti capisco!

E’ un settore e un acquisto complesso e molto probabilmente, come per tutti, è la prima volta che fai questo genere di acquisti. Ovviamente non si comprano case tutti i giorni..

Se sei in questa condizione stai certo che stai per varcare la soglia di un vero e proprio labirinto. Non hai mai percorso questo labirinto e non hai una mappa che ti possa aiutare.

Persone vicine che hanno già vissuto l’avventura di costruirsi casa NON possono aiutarti davvero perché NON sono più al passo con le tecnologie e i sistemi del mercato d’oggi.

Tu hai il dovere e la responsabilità di fare la scelta giusta.

Una scelta consapevole e ponderata da prendere solo ed esclusivamente dopo aver raccolto tutte le informazioni necessarie per realizzare davvero il sogno di una vita,.....fare il miglior investimento e rendere felice la tua famiglia!

Una casa che garantisca a te e alla tua famiglia il massimo della sicurezza possibile senza pregiudicare il confort e il risparmio.

Tu adesso mi dirai.. “chissà quanto può costare una cosa del genere”

In realtà non sto parlando di tecniche fantascientifiche che costano un occhio della testa.. ma bensì di un prodotto con dei costi simili (o di poco superiori) a quelli di mercato..

Il mercato in Crisi dei nostri giorni ha sviluppato un acquirente più severo e attento agli acquisti.

Se sbagli a costruire casa non sarà facile rivenderla senza perderci soldi o peggio –nessuno vorrà comprarla.

Di base la maggior parte delle persone costruisce casa non certo pensando di rivenderla ma la vita e il mercato in crisi attuale chissà dove possono condurti. Una donna lontana o un lavoro lontano possono spingerti a trasferiti ed è assolutamente un’opzione da valutare.

Ma basta premesse….partiamo!!

Per spiegarti questo errore dobbiamo risalire di qualche anno la storia e capire come siamo arrivati a compiere TUTTI questo errore.

Costruire casa è un qualcosa che facciamo da millenni. Nel mondo possiamo trovare tantissimi sistemi e materiali di costruzione. Ogni clima, ogni territorio sono il vero e unico motivo che ha portato a scegliere un sistema piuttosto che un altro.

Prendiamo ad esempio le prime case in Africa.

In Africa si costruivano e costruiscono tutt’ora case principalmente con terra pressata.

E perché le costruiscono cosi?

Perché il territorio gli forniva e gli fornisce questo. Il clima gli permette questo. Non servono particolari coibentazioni per i lunghi periodi freddi che abbiamo noi.

 

 Prendiamo l’esempio delle case americane.

Gli americani sono dei coloni Inglesi e sono uno dei popoli più recenti. Quando sono arrivati con le colonie hanno trovato molto legno e non avevano forni per cuocere i mattoni.

Portarli con le navi era improponibile. Già era una fortuna se la nave arrivava con tutte le persone sane e salve. Figuriamoci caricare questo genere di prodotti pesanti.

Poi con il tempo anche loro hanno iniziato a svilupparsi nella zona.

Hanno iniziato a costruire in cemento armato e mattoni ma il governo le tassò come bene di lusso e la storia del sistema costruttivo Americano si spiega tutta in queste poche righe.

E in Italia?

Lo stesso accade anche in Italia. Ad esempio dove ci sono le cave di tufo si utilizza proprio questo tipo di roccia per la realizzazione di pareti, invece nelle zone montane le case vengono realizzare in pietra perché proprio lì se ne trova in quantità.

 

Guida Case legno vs muratura

 

In una zona ricca di argilla, gli edifici saranno stati sicuramente costruiti con mattoni pieni.

Inizialmente le strutture erano a muri portanti cioè avevano la funzione di dividere gli ambienti ma anche di sorreggere il tetto.

Con gli anni poi si è passati a strutture a telaio in cui la struttura era in cemento armato portante.

Perché ti dico tutto questo che c’entra ben poco con le case in legno?

Per portare la tua attenzione su 3 considerazioni:

  1. i materiali utilizzati hanno limiti costruttivi e non sono adatti a tutti gli ambienti
  2. Più ci evolviamo e passano gli anni - più accentuato è il trend inverso tra costo di manodopera e costo di materiali.
  3. Tutte le scelte costruttive sono adattate alle materie prime locali ma non tengono quindi in considerazione le grandi catastrofi sismiche che capitano sempre più recenti in questi ultimi anni

Mi spiego meglio.

Al punto 1 c’è poco da aggiungere.

Terra pressata e legna hanno limiti costruttivi diversi da mattoni e cemento armato. Non mi fiderei qui in Italia a vivere in un palazzo fatto di terra e penso anche tu condividi appieno i miei stessi motivi senza doverli citare.

Più ci evolviamo e passano gli anni - più accentuato è il trend inverso tra costo di manodopera e costo di materiali.

Sto parlando del fatto che più passa il tempo e più costa pagare una persona in carne e ossa che lavora.

Diversamente le materie prime di qualsiasi genere costano sempre meno.

Immagina di dover costruire casa 500 anni fa o anche solo 100.

La manodopera non costava praticamente nulla mentre reperire il materiale necessario era costoso e difficile da trasportare – visto il peso importante che ha una casa e i mezzi di trasporto di quel tempo.

Ed ecco che ci colleghiamo al punto 3

Tutte le scelte costruttive sono adattate alle materie prime locali ma non tengono quindi in considerazione le grandi catastrofi che capitano sempre più recenti in questi ultimi anni

 

 

Oggi spostiamo velocemente qualsiasi tipo di materiale!

Un tempo non era così e si pigliava quello che di più comodo si aveva.

Era tutto semplicemente adeguato a conoscenze e informazioni diverse – il tutto completamente limitato da ciò che offriva il territorio.

Inoltre alcune tecnologie non erano mature e c’erano limiti tecnici che impedivano di realizzare certi tipi di strutture.

Oppure si potevano usare ma a costi folli.

Ecco perché con l’aumento del costo della manodopera si è passati a fare la struttura portante in cemento armato e poi si riempie tutto il resto con i mattoni/blocchi.

 

 

E ancora oggi portiamo avanti questa ‘’tradizione’’ senza senso.

Tu oggi invece hai la possibilità di usare strumenti e conoscenza molto più recenti ed efficienti.

Guarda nell'immagine qui a fianco la facilità con i blocchi si sono staccati crollando all'interno e all'estreno delle abitazioni.

Oppure alcuni (ben pochi ancora) si stanno dirottando sulle case prefabbricate.

La manodopera costa troppo e usare sistemi prefabbricati abbatte il costo del personale. Oltre a tutti gli altri vantaggi di avere tempi più certi e rapidi.

Mi sembra che sto andando per le lunghe. Ma ho veramente molto da dire su questo argomento.

Intanto penso che in queste righe ho passato un messaggio importante. NON dare per scontato qualcosa solo perchè si è sempre fatto così.

Però prima di lasciarti voglio farti una domanda proprio sulle case in legno.

Sei sicuro al 100% che comprare una casa prefabbricata sia conveniente per te o è molto più conveniente per chi te la sta vendendo?

Pensa bene prima di rispondere.

  • Ti stanno vendendo una casa in legno quando il legno da noi non è mai stato usato (anzi è stato usato ma poi è scomparso per i problemi che dava).
  • Ti stanno dicendo che sono più confortevoli quando in realtà lo stesso confort lo puoi avere con le case in muratura utilizzando opportuni isolamenti.
  • Ti dicono che ti fanno risparmiare di più sulle bollette ma anche questo lo puoi ottenere con le costruzioni tradizionali ben isolate.

Ti rifaccio la domanda.

Sei sicuro che stai comprando qualcosa che ha veramente un vantaggio per te?

Io ho parlato con diversi costruttori di case in legno e dopo 4 domande ho capito che sono come tutti gli altri.

Venditori di fumo.

Con questo non voglio dire che le case non vadano bene (vi farete la vostra opinione nel prossimo articolo).

Dico solo che dovrebbero essere maggiormente onesti su quello che propongono, non spacciando una cosa che si potrebbe avere con qualsiasi altro sistema costruttivo, come esclusiva solo delle case in legno.

Un saluto.

New call-to-action

 

Categorie: Case in legno